Stampante per tessere e smart card: guida all’acquisto
09/09/2016
0

La stampante tessere risulta essere uno strumento utile per le aziende al giorno d’oggi: questo in quanto, le stesse, hanno a che fare sempre di più con tale tipo di strumento, ovvero le tessere stesse. Vediamo ora come bisogna scegliere il tipo di stampante badge e card in maniera tale che, il risultato finale, possa essere ottimo sotto ogni punto di vista.

La qualità della stampa dei dati

La stampante card ideale deve essere quella che permette di poter vedere, sul badge o altre carte, tutti quei dati utili che si riferiscono ad una persona che opera all’interno dell’azienda.

Il badge, che risulta essere uno strumento essenziale per la sicurezza aziendale, deve essere chiaro in tutte le sue parti: per questo, anche se si parla di una tessera monocromatica, tutte le informazioni in essa presenti devono essere leggibili e chiare e soprattutto prive di elementi che possono creare confusione. La qualità della stampa non è il solo elemento che deve essere valutato quando si decide di comprare uno dei dispositivi in grado di produrre queste particolari tessere.

La lettura dei codici della stampante badge

Come facilmente intuibile, il badge deve essere utilizzato per poter effettuare le procedure di controllo degli accessi, il codice a barre presente nella sua parte posteriore, deve essere chiaro e leggibile al cento per cento. Una stampante per tessere deve quindi dare il meglio di sé nel momento in cui deve effettuare la stampa di un tesserino per un lavoratore.

Il codice a barre deve essere accompagnato dalla stampa del chip, per il quale valgono gli stessi tipi di caratteristiche, ovvero essi devono essere in grado di poter funzionare su un qualsiasi tipo di lettore, senza che vi possano essere problemi.

La stampante tessere ed i materiali

stampante-badgeImportante prendere anche in considerazione il fatto che, oltre possedere quelle caratteristiche essenziali, la stampante badge deve anche essere in grado di poter svolgere il suo compito, in maniera precisa, su ogni tipologia di superficie.

Anche se le card vengono realizzate sempre più sfruttando il PVC, questo non significa che lo strumento che dovrà essere adoperato per poter effettuare la stampa non debba essere in grado di poter effettuare la stampa anche su altri materiali.

Al contrario invece, bisogna sfruttare uno strumento che sia compatibile con un grandissimo numero di materiali in maniera tale che, la tessera, possa essere sfruttata su qualsiasi tipo di lettore.

Velocità di stampa

La velocità di stampa deve essere un altro elemento che deve essere presente nel gruppo delle caratteristiche che deve essere presente quando si parla di tali dispositivi. La velocità di stampa, per quanto possa essere un criterio secondario, non deve mai essere posto troppo in ombra visto che, se bisogna effettuare una grande quantità di stampa, sarà opportuno che, la suddetta, avvenga in tempi rapidi ed immediati.

Si deve quindi cercare a tutti i costi di verificare anche questo dettaglio in maniera tale che, errori di ogni genere, possano essere evitati nel momento in cui si effettua la scelta della stampante card, strumento essenziale che non deve mai essere messo in secondo piano rispetto ad altri.

L’azienda che propone le stampanti card ideali

Per poter essere sicuri di trovare una buona azienda che offre delle soluzioni abbastanza efficaci per quanto riguarda le stampanti badge, bisogna affidarsi a Partner Data, che offre delle buone opportunità per quanto riguarda appunto la scelta del suddetto tipo di strumento.

Tra i vari modelli proposti spiccano quelli DNP CX-D80, che offre un tipo di stampa precisa e priva di imperfezioni mentre, la gamma Evolis, riesce ad offrire in volume di stampa abbastanza elevato, con oltre trecento badge realizzati durante l’arco d sessanta minuti.

Scopri tutti i modelli di stampante tessere e badge offerti da Partner Data.